Soul Station by Hank Mobley

Il commento di un fan di Hank Mobley sotto il video di Soul Station è “If someone asks, “What does it mean to be cool?” First, they must listen to this.” Swing e blues nel linguaggio di Hank Mobley danno luogo ad una sorta di “dialetto” al quale una trascrizione si può solo avvicinare senza poterne riportare la esatta dizione. Con questo spirito vi invito a leggere, quindi, questa trascrizione del tema e dell’assolo pubblicata da un  sassofonista su You Tube. Più in basso riporto lo spartito della trascrizione che può essere scaricato e stampato. Il vantaggio di avere il foglio di carta sta non solo nella possibilità di leggerlo anche a computer spento, ma anche in quella di  annotare e correggere le eventuali imprecisioni che via via possono saltare fuori studiando a fondo un assolo. Se hai domande su qualche particolare passaggio dell’assolo postale pure in fondo all’articolo, volentieri cercherò di risponderti e se posso, con un video. Buono studio!

Scarica pdf qui: Soul Station


[pdf-embedder url=”https://www.saxonline.it/wordpress/wp-content/uploads/2016/07/Soul-Station-Hank-Mobley-Bb.pdf”]

Jazz Big Band
Laboratorio  Orchestra
A Roma da dicembre 2019

Translate »