Steve Grossman

Steve Grossman – Long Island - New York 18/01/1951 - E' un grande sassofonista vivente in Italia da molti anni che ebbe un ruolo fondamentale nello sviluppo del linguaggio improvvisativo "post-coltraniano". Insieme a Dave Liebman prese parte al gruppo di Elvin Jones (batterista dello storico quartetto di John Coltrane) e di quello di Miles Davis, a raccogliere, con straordinario talento, l'irripetibile sovrapporsi dell'influsso di Coltrane e quello di Miles Davis che approdava al Jazz Rock, (68' - 70') dopo aver tracciato il solco profondo della storia del jazz suonando bebop con Charlie Parker negli anni 40' e poi il cool jazz  fino alla creazione delle formazioni più influenti di tutti i tempi con Cannonbal, Coltrane e Bill Evans e poi con Shorter, Hancok e Tony Williams (dal 1960 in poi).

 

images-2Steve Grossman (Long Island - New York - 1951) nasce da una agiata famiglia ebrea. Sua madre era appassionata di Jazz e suo zio sassofonista professionista. Inizia a suonare a 8 anni con il sax alto, a 15 il sax soprano e a 16 il tenore. Guidato dal fratello trombettista, Hal, che diverrà poi insegnante alla Berklee School of Music di Boston,  si appassiona a Charlie Parker del quale inizia studia, ancora bambino, i primi assoli. Nel 1960 la famiglia si sposta, per 5 anni, a Pittsburgh, dove Steve e Hal formano un loro quintetto, gli "Uniques", improntato al soul jazz dei fratelli Adderley e con il quale aprirono diversi concerti della orchestra di Duke Ellington che offerse, senza successo, a Steve Grossman di suonare nella sua orchestra*.download

I fratelli Grossman frequentano in quel periodo, le jam session nell' Hill Discrict, chiamato allora "La Harlem di Pittsburgh",  incontrando musicisti come Eric Kloss e Frank Mitchell (sax), Tommy Turrentine (tromba), Bernard
Chambers (batteria). Nel 1965 la famiglia Grossman si sposta di nuovo a New York e per Steve si apre una nuova fase di musica e di incontri, principale, fra questi, Dave Liebman, suo coetaneo, che descrive Grossman quindicenne come un fenomeno capace di prendere in mano la tromba, suonare la batteria o il basso e già alle prese con il fraseggio coltraniano, come pochi musicisti erano in grado di fare in quel momento. Fra i luoghi chiave di questo periodo vi fu il club "Slug's Saloon", dove era possibile ascoltare la Sun Ra Arkestra e fare jam con Archie Shep, Albert Ayler, Cecil Taylor, Woody Shaw, Joe Henderson, Kenny Dohram. Ambiente fondamentale nello sviluppo di Steve Grossamn in questo periodo furono, inoltre, i loft di Gene Perla e di Dave Liebman, grandi spazi abitativi isolati ricavati da officine dismesse dove era possibile suonare per giorni senza interrotti. Fra i frequentatori Michael Brecker e suo fratello Randy, Bob Berg, BobMintzer, Dave Holland, Al Foster, Jimmy Cobb e molti altri. In questo contesto nasce il gruppo "Stone Alliance " con Gene Perla, Don Alias e Ian Hammer. Per approfondire altri aspetti della biografia di Steve Grossman consiglio la lettura (purtroppo in inglese), di questo breve saggio di  Johnatan David Beckett - Graduate College of the University of Illinois at Urbana - Champaign, 2013.

 

Lascia un commento

Translate »