Lee Konitz

Lee Konitz nasce a Chicago il 13 ottobre 1927 e di lui va detto, subito , che rappresenta in prima persona una parte importantissima della storia del jazz. Da bambino impara fisarmonica, clarinetto e poi il sax tenore. Nel 1943, nell'orchestra di Jerry Wald passa al sax alto. Allievo e prosecutore di Lennie Tristano le cui influenze sono già evidenti nelle sue prime incisioni (1947) con l'orchestra di Claude Thornhill. Qui conosce Gil Evans e Miles Davis che lo include dal 1948 nel celebre nonetto detto anche “Tuba Band” due registrazioni del quale sono raccolte nel celebre “Birth of the cool” pubblicato solo nel 1957. Fra i musicisti Gerry Mulligan, Max Roach. Con Davis realizza anche il capolavoro Ezz-thetic, scritto dal giovane genio George Russell. Nel 1949 incide con Tristano Intuition e  Digression che sono i primi brani totalmente improvvisati mai incisi. 

 

 

75748Lee Konitz ha sviluppato in sintonia con Tristano ed altri, un linguaggio originale e in larga misura indipendente da Parker pur essendo stato un suo contemporaneo. Procedendo con coerenza attraverso oltre 60 anni di carriera ha saputo mantenere il contatto con la contemporaneità ai massimi livelli e trovare, fino ad oggi, un continuo riscontro di critica e di pubblico. Fra i musicisti con cui ha collaborato ricordiamo anche: Bill Evans, Charles Mingus, Martial Solal, Bob Brookmeyer, Paul Motian, Paul Bley, Albert Mangelsdorff, Lars Gullin, Henri Texier, Charlie Haden, Phil Woods, Art Pepper, Ornette Coleman, Red Rodney, Brad Mehldau, Dave Holland, Kenny Wheeler, Bill Frisell ed altri.

Come discografia essenziale propongo il già menzionato "Birth of The cool" , con Miles Davis. Poi un disco della formazione di Tristano: "Cross Current"del 1949 che include il brano "Wow" presente nella playlist in alto. Come terzo album "Lee Konitz e Warnie Marsh" del 1955. Poi "Cosscurrents" del 1978 con Bill Evans ed infine qualcosa di attuale con il gruppo di Kenny Wheeler: "Angel Song" in compagnia di Dave Holland e Bill Frisell.

La discografia completa qui: Lee Konitz - AMG

Lascia un commento

Translate »