Scala Blues e scala pentatonica

Scala blues maggiore o minore?

Come viene spiegato nella pagina "Il blues con il sax", la dicitura "scala blues" ha la funzione pratica di indicare una scala pentatonica alla quale la tradizione nero-americana ha aggiunto una nota in più. Nella scala pentatonica maggiore la nota in più è la terza minore, come indicato nel prospetto più in basso. La stessa scala pentatonica è utilizzabile riferendosi alla tonalità relativa minore che coincide col sesto grado della tonalità maggiore nella quale ci troviamo. Se questo concetto non ti è chiaro puoi approfondirlo nella pagina sulle scale minori e su quella riguardante i modi della scala maggiore, fra i quali, appunto, il sesto modo è detto "relativo minore".

Tornando alla pentatonica di DO maggiore, se ora vogliamo riferirla alla tonalità minore, questa va intesa, senza cambiare una nota, come LA minore e il MI bemolle, che prima era la nota in più sul terzo grado minore di DO, adesso è il quarto aumentato della scala di LA minore. Naturalmente le scale ricavate dallo schema vanno utilizzate ponendo come fondamentale la nota di partenza della scala. In un blues in DO si potrà perciò utilizzare la scala blues "maggiore" di DO che deriva dalla scala maggiore di DO. Nello stesso blues si potrà utilizzare la scala blues "minore" di DO che deriva dalla scala maggiore di Eb. Il motivo per cui entrambe le scale possono essere usate e mescolate attiene a concetti da non ricercare nello studio dell'armonia se non ad un livello molto avanzato dato che le note "super imposte" della scala blues sulla tonalità di base del brano acquisiscono valore armonico di tensioni alterate ( 9 aumentata, 11 eccedente) il cui utilizzo pratico non deve corrispondere necessariamente alla capacità di trattare gli accordi alterati il cui sviluppo va rimandato a fasi ben più avanzate di studio dell'armonia.

La scala da usare senza problemi è quella minore perchè la maggiore contiene la terza maggiore della tonalità che in DO è MI naturale. Quando il blues, sulla quinta misura, va al quarto grado, che nel blues in DO è F7, il mi naturale diventa una nota assolutamente fuori luogo dato che rappresenta su FA7 la settima maggiore non compatibile con l'accordo di dominante. Questa nota va quindi trattata con attenzione  e rappresenta il primo passo da compiere quando, dopo aver abbondantemente giocato con la scal blues minore, vogliamo incominciare ad entrare nel merito dei singoli accordi per arricchire la nostra tavolozza di sonorità più sofisticate.

Leggi anche: le scale pentatoniche con il sax

Approfondisci il blues con : Il blues per i principianti del Jazz

 

Scala Blues recente_Page_1

Scala Blues recente_Page_2

Scale blues maggiori

Scale blues maggiori

 

Translate »